Cucina Tipica

La Cucina Tipica Siciliana

La Cucina Tipica Siciliana

La cucina siciliana è strettamente legata alla storia millennaria dell’Isola, fatta di tante dominazioni. I Greci portarono ad esempio l’arte di fare il buon vino, gli Arabi furono abili pasticceri e portarono anche il pane con la milza tanto caro ai palermitani. Ai Normanni si deve invece il merluzzo, nella varietà pescestocco o baccalà. Caratteristica della cucina in Sicilia è inoltre l’uso di aromi locali insostituibili, quali l’aglio, la cipolla, il basilico, l’origano, la salvia, l’alloro, il rosmarino, ecc. Trovandosi al centro del Mediterraneo, il piatto forte non può che essere il pesce in tutte le sue varietà. Ovviamente non solo le specie più pregiate, quali pescespada, cernia, ricciole, dentici, ma anche le meno costose, ma altrattanto saporite, come tonnacchioli, sarde, sgombri, triglie. Nella tavola siciliana sono molto presenti anche i polpi, i calamari, i totani, i crostacei ed i frutti di mare, come cozze, ricci, occhi di bue. Abbandonata la costa, i piatti tipici sono quelli di carne, soprattutto di maiale e di castrato, i formaggi pecorini, le caciotte e la famosa ricotta, fresca o infornata. Nonostante molti piatti siano diffusi ovunque nell’Isola, la cucina presenta comunque delle differenze tra una provincia e l’altra. A Messina, e solo lì, si mangia il vero “Piscistoccu a ghiotta“, cioè merluzzo cucinato a fuoco lento con cipolla, olio d’oliva, pomodori, pinoli, capperi, uvetta sultanina, olive nere, patate, sale, pepe e vino bianco. Altro piatto tipico il gustosissimo [Continua a leggere…]

Maneggi

Ci scusiamo, ma i risultati non sono stati trovati per l'archivio richiesto.