Cucina Tipica

Il radicchio di Treviso

E’ considerato l’indiscusso “re” delle tavole invernali, e questo titolo il radicchio rosso di Treviso se lo merita proprio perché va dappertutto: negli antipasti, nei primi, come contorno, da solo, persino nei dolci, riuscendo a deliziare anche i palati più raffinati. Simbolo di trevigianità e di quella “marca gioiosa et amorosa” famosa anche per la sua cultura gastronomica, il radicchio viene proposto ormai nei ristoranti di tutto il mondo. Un fiore croccante, dal gusto amarognolo che viene lentamente addolcito dalle gelate notturne. Ineguagliabile al palato e godimento anche per gli occhi, con le sue foglie dal colore rosso acceso contrapposto al bianco brillante delle costole principali. Due le tipologie commercializzate: la “precoce”, dal 1 di settembre, e la più pregiata “tardiva”, da dicembre a marzo. Prodotto a cavallo fra le province di Treviso e Venezia, il radicchio rosso si fregia del marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) sin dal 1996 e un Consorzio ne tutela tutte le fasi di produzione e [Continua a leggere…]

Sport acquatici

Ci scusiamo, ma i risultati non sono stati trovati per l'archivio richiesto.