Monte Cervino – Cervinia

Noto anche come la valle di Cervinia o la Valtournenche, il territorio è conosciuto soprattutto per le attrezzate stazioni sciistiche, per le meraviglie della natura da scoprire ed esplorare e per le escursioni in vetta. Un’usanza tipica da queste parti è bere in compagnia nella grolla, un recipiente genericamente in legno dotato di tanti beccucci da cui si beve passandoselo di mano in mano. Attenzione però! difficilmente si riesce a bere sempre dallo stesso beccuccio.

Dall’autostrada A5 uscendo a Châtillon-Saint-Vincent, ha inizio questa valle attraversata dal torrente Marmore. Percorrendo la Sr 46, il primo comune che si incontra è Antey-Saint-André graziosa località turistica. Appena superato il paese, appare l’imponente figura del Cervino situato alla fine della vallata. Prendendo una deviazione verso ovest cioè a sinistra, si raggiunge il comune di Torgnon, formato da una ventina di belle frazioni immerse nel verde. Deviando verso est cioè a destra si raggiunge invece La Magdaleine, famosa per i mulini del XVIII secolo, trascinati dalle acque del torrente. Risalendo la valle il paesaggio diventa davvero suggestivo, grazie a delle profonde gole scavate nella roccia.

Proseguendo oltre si trova il comune di Chamois, che ha la singolarità di essere raggiungibile solo in funivia, da Buisson. Non è possibile arrivarci in auto, in quanto non vi sono strade asfaltate. Pertanto, lontano dai frastuoni e stress di città, qui regnano pace e tranquillità in un clima quasi surreale.

Proseguendo sempre costeggiando il torrente Marmore, si arriva a Valtournenche, più o meno a metà altezza della valle. Qui nella piazza principale del paese si trovano le lapidi in memoria delle guide alpine del Cervino con le date delle loro ascensioni sulla cima. Da qui infatti nella seconda metà dell’ottocento partivano le spedizioni alpinistiche alla conquista della vetta del Cervino, che resero famosi questi stupendi posti, facendoli conoscere al grande pubblico.

Breuil-Cervinia o semplicemente Cervinia è la frazione più distante del comune di Valtournenche, ed è tra le località turistiche più esclusive e mondane delle Alpi. Situata a 2000 metri di quota e dominata dalla spettacolare e suggestiva mole del Cervinio alto 4478 metri, forma assieme a Valtournanche ed alla svizzera Zermatt un vasto comprensorio sciistico di oltre 200 chilometri di piste. Dal paese è possibile raggiungere quote elevate, come il Plateau Rosà situato a 3472 metri ed il ghiacciaio del Furggen, dove si può sciare anche in estate. Le piste sono per tutti i livelli di difficoltà e sono sempre agibili grazie anche all’impianto di innevamento artificiale. Si può fare anche sci di fondo, sci alpinismo, pattinaggio su ghiaccio e snowboard. Oltre a sport tipicamente di montagna, in estate a Cervinia è possibile praticare persino vela in lago o giocare a golf in un campo attualmente a 9 buche, ma in previsione di passare a 18. Innumerevoli sono inoltre le escursioni in montain bike o a cavallo.

Si scia anche a Torgnon, soprattutto sci di fondo con tre piste di livello agonistico più un circuito panoramico con vista sul Cervino, che attraversa foreste e radure. Da Chamois si arriva in funivia a Corgnolaz, da dove partono delle piste di media difficoltà.

 

Pubblicato in Presentazione Località

Aggiungi una Recensione

Vota questa attività facendo clic sulle stelle qui sotto:

Articoli correlati