L’isola incantanta: la Sardegna

Seconda isola italiana per estensione, la Sardegna è stata in passato e continua ad esserlo in parte anche oggi, certamente la più isolata. Assume pertanto il fascino delle cose antiche e dei luoghi spesso incontaminati. Scogliere a picco sul mare, calette di sabbia chiara e dall’acqua limpida, stupende grotte marine la rendono una terra di una bellezza straordinaria.
Le tradizioni popolari ed il folclore sono inoltre molto particolari, sia per originalità, che per numero di manifestazioni ed intensità di partecipazione. E poi la cucina è quella dei pastori e dei contadini, costruita attorno al sapore semplice del pane e formaggio, ma è anche quella delle aragoste di Alghero, delle tonnare di Carloforte nel Sulcis o delle grigliate di pesce fresco della Costa Smeralda o della Maddalena.

Non mancano le aree naturali protette a tutela del territorio, dal Parco dell’Asinara a quello della Maddalena ed agli innumerevoli monumenti naturali.

Una storia caratterizzata da colonizzazioni ed invasioni barbariche ha reso inoltre il territorio sardo una sorta di museo archeologico a cielo aperto, punteggiato di complessi nuragici, tophet fenici, necropoli, teatri romani, cattedrali aragonesi.

Cala goritzè, Ogliastra Autore: Luca Vivan

 

Pubblicato in Presentazione Regione

Aggiungi una Recensione

Vota questa attività facendo clic sulle stelle qui sotto: