Acicastello e la Riviera dei Ciclopi

Famoso centro di pescatori situato a circa una decina di chilometri a nord di Catania, Acicastello fu costruito nel 1076 in pietra lavica sul magma cristallizzato dell’Etna.
Tra le principali attrattive, il suggestivo Castello Normanno di lava nera fu costruito nell’XI sec. Situato su di una rupe, consente di godere di un bellisimo panorama. Il Museo Civico del Castello ospita reperti di archeologia subacquea.

A pochi chilometri a sud vi è la caratteristica frazione di Acitrezza con gli scogli dei Ciclopi. Piccolo borgo di pescatori, va ricordato anche perchè il Verga vi ambientò il romanzo “I Malavoglia“. La storia del paese è abbastanza recente. Invaghitosi della zona, il Principe di Campofiorito Don Stefano nel gennaio del 1672 comprò in feudo la zona e fondò il paese di Acitrezza.

Fin dai tempi più remoti questo territorio è stato oggetto di leggende, la più nota è quella di Polifemo. Come noto, secondo Omero nell’Odissea il Ciclope Polifemo abitava negli antri di un vulcano. Secondo la leggenda locale questo sarebbe proprio l’Etna. I faraglioni antistanti Acitrezza, sarebbero allora i massi scagliati dal gigante, accecato, che cercava di colpire la nave di Ulisse in fuga. La litoranea è pertanto chiamata la Riviera dei Ciclopi. In realtà tutti gli scogli della zona sono delle manifestazioni vulcaniche etnee, che rendono il paesaggio molto suggestivo. Da non perdere una bella passeggiata a piedi vicino il mare o una mini crociera in barca.

 

Pubblicato in Presentazione Località

Aggiungi una Recensione

Vota questa attività facendo clic sulle stelle qui sotto:

Articoli correlati