Maniago

Il territorio su cui sorge Maniago è caratterizzato da un ambiente naturale ricco e differenziato, comprendente aspetti tipici della montagna e della pianura, delimitato dai corsi del Cellina e del Colvera, dal monte Jouf e dall’estesa area dei Magredi. La posizione strategica di Maniago, in corrispondenza della direttiva pedemontana del Friuli Occidentale ha sempre consentito alla cittadina di svolgere un ruolo di assoluta importanza nel contesto viario che conduceva dalla pianura ai passi montani, attraverso le valli del Cellina, del Colvera e del Meduna.

La bella piazza Italia, una delle più estese di tutto il Friuli, costituisce da sempre il cuore di Maniago. Un tempo chiamata piazza Maggiore, ha il suo centro nella monumentale fontana , punto di riferimento dal quale si accede agli edifici più importanti della città: il Duomo di San Mauro, che rappresenta uno dei più significativi esempi dell’architettura tardo-gotica friulana, la Loggia, il palazzo d’Attimis, la chiesa dell’Immacolata.

Percorrendo a piedi via Umberto I, si trovano prima la Biblioteca Civica, poi il rinnovato Palazzo Veneziano, il Teatro Verdi e il nuovo largo San Carlo da cui è possibile accedere al Parco Comunale. Sempre dalla piazza, ma dal lato opposto, in pochi minuti si può salire al Castello, percorrendo la via omonima.

Il Comune di Maniago assieme alle diverse realtà locali, collabora alla valorizzazione dei prodotti tipici della comunità maniaghese, in modo particolare, nel comparto delle coltellerie, per le quali la città è nota, la cui realizzazione artigianale risale all’età medievale. Nel 1998 è stato aperto al pubblico il Museo dell’Arte fabbrile e delle coltellerie.

 

Pubblicato in Presentazione Località

Aggiungi una Recensione

Vota questa attività facendo clic sulle stelle qui sotto:

Articoli correlati

Valvasone sorge in prossimità della riva destra del fiume Tagliamento, nella media pianura friulana: paese di modeste dimensioni, ma traboccante di memorie storiche, progetti culturali ed iniziative sociali. Continua