In giro per Lucca

Lucca vista da Torre Guinigi Autore: Myrabella Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported

Punti di interesse storico-artistico

Via Guinigi dall’aspetto medievale è tra le vie più caratteristiche della città . Si possono visitare le case dei Guinigi, abitazioni trecentesche testimonianza della tipica casa lucchese gotico-romana. La caratteristica Torre presenta un leccio con un’enorme chioma sulla sua sommità. Paolo Guinigi fu signore di Lucca dal 1400 al 1430.

Palazzo Mansi (XVI-XVII sec.) e Museo Nazionale. Situato in via Galli Tassi in pieno centro storico, è un esempio di Domus Lucchese con la casa che si sviluppò in senso orizzontale. Abitazione patrizia del 600-700, appartenne alla famiglia Mansi sino al 1957.

Palazzo della Signoria o della Provincia. Situato nella vasta e bella piazza Napoleone, risale al XVI sec., ma fu trasformato nell’Ottocento. Nella stessa piazza si trova anche il monumento a Maria Luigia di Borbone di Lorenzo Bartolini (1843).

Palazzo Pfanner situato in via Asili risale al XVII secolo. La facciata è piuttosto sobria, mentre è abbastanza originale il prospetto sul giardino settecentesco all’italiana (secc. XVII-XVIII), attribuito a Filippo Juvarra, prospiciente la piazza del Collegio.

Piazza del Mercato è situata sul luogo dove si trovava l’antico anfiteatro romano del II sec. d.C. Ha una caratteristica forma ellittica, dovuta al fatto che le abitazioni che la cingono sono state costruite sull’antica cerchia muraria del monumento romano.

Via Fillungo, strada tipicamente medievale dall’andamento tortuoso, attraversa quasi interamente la città. E’ una delle vie più belle, sede di antiche botteghe, bei negozi ed eleganti caffè.

Cattedrale di San Martino. Situata nella piazza omonima, risale al VI sec., ma a partire dal 1373 fu completamente trasformata all’interno. A tre navate divise da pilastri cruciformi gotici ed a croce latina, conserva all’interno il famoso sarcofago di Ilaria del Carretto. Scultura in marmo, fu eseguita da Jacopo della Quercia su commisiione di Paolo Guinigi signore di Lucca, per la morte della sua seconda moglie (1405).

San Michele in Foro. Situata nell’omonima piazza un tempo occupata dal foro romano, è una splendida chiesa romanica di ispirazione pisano-lucchese. La costruzione fu iniziata nel 1070, ma la maggior parte dei lavori risale alla prima metà del XII secolo. La facciata e la loggia a sud, prospiciente la piazza, furono invece eseguite nel XIV secolo.

La chiesa di San Francesco, situata in via Quarquonia fu ricostruita ed ampliata nel secolo XIV. Interessanti all’interno i chiostri con alcune tombe medievali e la sacrestia del XIII secolo.

San Frediano, situata nell’omonima piazza e risalente al XII sec., presenta un suggestivo mosaico in stile bizantino sulla facciata, abbastanza singolare nel romanico. All´interno della chiesa, suddivisa in tre navate, si trovano numerose cappelle gentilizie. Tra queste quella della famiglia Trenta, che presenta opere dello scultore senese Jacopo della Quercia (1374 -1438).

S.S. Giovanni e Reparata è composto dalla chiesa romanica e dal Battistero di S.Giovanni ad essa annesso. Situato nei pressi di piazza San Martino, il complesso si trova su di area archeologica, in cui si sovrappongono strutture databili dal II sec. a.C. all’età paleocristiana ed oltre. L’attuale edificio di S. Reparata è stato costruito sulla primitiva Basilica episcopalis.

Mura di cinta. Da non perdere una bella passeggiata sopra le mura di Lucca, proviste in sommità di viali alberati (platani, ippocastani, querce rosse). Anello lungo circa quattro chilometri ed alto circa 12 metri, fu costruito tra la prima metà del Cinquecento e la metà del Seicento. Le mura si sono mantenute integre fino ad oggi.

Torre Guinigi Autore: Lucarelli CC BY-SA 3.0

Pubblicato in Da Vedere

Aggiungi una Recensione

Vota questa attività facendo clic sulle stelle qui sotto:

Articoli correlati