Siena e la sua Provincia

Piazza del Campo, Siena Autori: Felicity and Phillip Creative Commons Attribution 2.0 Generic

Tra le più affascinanti città d’arte d’Italia, Siena conserva antiche tradizioni molto sentite dai suoi rioni medievali. Una di queste è sicuramente il Palio, che ha reso la città famosa in tutto il mondo. Si svolge due volte l’anno nella stupenda Piazza del Campo, il 2 luglio per festeggiare la Madonna di Provenzano ed il 16 agosto per la festa dell’Assunta. Misto di sacro e profano, in pratica si sfidano a turno senza esclusione di colpi dieci fantini a cavallo, rappresentanti 10 delle 17 storiche contrade.

Nella stupenda Piazza del Campo, uno tra i più stupefacenti ambienti medievali d’Italia, si trovano il Palazzo Pubblico ultimato nel 1340 e la magnifica Torre del Mangia alta ben 88 metri. Il primo, splendido esempio di architettura gotica toscana, ospita tra l’altro il museo civico. Salendo ben 400 gradini circa, la Torre è in grado di regalare belle emozioni, offrendo un panorama indimenticabile della città.

A Terzo di Città, la parte più antica di Siena, si trova lo spettacolare Duomo. Completato solo alla fine del XIV secolo dopo varie vicissitudini, è un capolavoro dell’architettura romano-gotica italiana. E’ dominato dalla cupola e dall’alto campanile a pianta quadrata, decorato con strisce orizzontali bianche e nere. L’interno presenta uno stupendo pavimento ed uno splendido pulpito marmoreo opera di Nicola Pisano del 1266. Un’esperienza da non perdere è inoltre la visita della città percorrendo gli itinerari proposti dall’APT di Siena, alla scoperta delle straordinarie bellezze storico-artistiche.

I più golosi non resisteranno invece alla tentazione di assaggiare i famosi biscotti Ricciarelli fatti artigianalmente o i Cantucci immersi nel Vin Santo. Il tipico panforte è invece un dolce al sapore di mandorle, miele e spezie. Vero paradiso per gli amanti di Bacco, il territorio di Siena è inoltre la terra dei vini pregiati, dal Brunello, al Nobile, al Chianti, alla Vernaccia, ecc.

La zona situata a sud-est del territorio della provincia a confine con l’Umbria è la Valdichiana. Numerose e rinomate sono qui le stazioni termali, frequentate in ogni periodo dell’anno, da quella di Chianciano, a San Casciano dei Bagni e Montepulciano.

Un modo alquanto singolare di visitare il territorio senese è a bordo di antiche littorine o treni a vapore, sostando in piccole stazioni di campagna alla scoperta della val d’Orcia, delle Crete, del monte Amiata e della valle dell’Ombrone.

Alcuni centri importanti del comprensorio dell’Amiata sono Abbadia San Salvatore, Piancastagnaio, Radicofani.

Nel territorio del Chianti senese si trovano Radda, Castelnuovo Berardenga, Castellina, Monteriggioni.

Nella zona collinare delle Crete da non perdere una visita ai borghi medievali di Asciano, Buonconvento e San Giovanni d’Asso. Nelle colline a nord-ovest di Siena si trovano Colle Val d’Elsa e San Gimignano. Tra gli altri centri Montalcino è famoso per il vino omonimo.

Passignano in Chianti Autore: Vignaccia76 Creative Commons Attribution 3.0 Unported

 

Pubblicato in Presentazione Provincia

Aggiungi una Recensione

Vota questa attività facendo clic sulle stelle qui sotto: