Asparago bianco di Cimadolmo IGP

Cimadolmo, piccolo paese nel trevigiano, è la patria dell’asparago bianco, delicato germoglio che impreziosisce le tavole in primavera, la stagione in cui la natura, risvegliandosi, diventa un tripudio di colori e di profumi che si spandono nell’aria.
Fa eccezione questo ortaggio bianco alabastrino, senza sfumature, tenero e dolciastro che delizia anche i palati più esigenti, presentandosi talvolta come unico ingrediente di piatti davvero squisiti.
Dietro questa prelibatezza ci sta un duro lavoro, fatto ancora a mano dagli agricoltori del trevigiano che la mattina presto, addirittura quasi all’alba, cominciano a raccogliere i delicati turioni. Questo perché gli asparagi non devono prendere la luce, pena i riflessi verdacei o rosa che deprezzerebbero il prodotto.
Nel 2001 il Bianco di Cimaldolmo ha ottenuto il marchio IGP, e un Consorzio ne tutela la produzione e la commercializzazione. Ogni anno, tra aprile e maggio, si svolge una mostra-concorso che promuove ed esalta le caratteristiche di questo pregiato ortaggio.

Visitato 1160 volte, 3 Visite oggi

Pubblicato in Cucina tipica

Articoli correlati