Strada del Prosecco e vini dei colli Conegliano e Valdobbiadene

L’alta Marca Trevigiana incanta per le sue colline foderate di vigneti, dove si distinguono le imponenti moli di castelli, ville e pievi. La Strada del Prosecco e vini dei colli Conegliano Valdobbiadene si snoda lungo un percorso di oltre 40 chilometri e attraversa la fascia collinare ai piedi della Prealpi trevigiane. Qui regna da oltre cento anni il Prosecco, spumante unico per piacevolezza e bevibilità. Ma occorre ricordare anche gli altri vini del territorio: i bianchi e rossi della DOC Colli di Conegliano e i passiti Torchiato di Fregona e Refrontolo, perle enologiche ormai quasi introvabili.

La Strada parte da Conegliano, città dalle splendide architetture e dagli straordinari e ben conservati affreschi sulle facciate delle case. Da visitare il castello, che si raggiunge a piedi lungo una suggestiva stradina ciottolata, da cui si gode una vista panoramica sui vigneti circostanti.
Poco distante si raggiunge San Pietro di Feletto, con la sua pieve romanica, custode di preziosi affreschi. La Strada raggiunge Refrontolo, uno dei più piccoli comuni della Marca Trevigiana. Oltre al Prosecco, qui si coltiva l’uva Marzemino da cui deriva un vino passito già cantato e amato da Mozart. Da non perdere la passeggiata che porta al Molinetto della Croda, antico manufatto ancora funzionante alimentato dalle acque del torrente Lierza.

Tappa successiva, Pieve di Soligo, storico capoluogo del Quartier del Piave. Nel suo centro storico si incontrano palazzi di impronta veneziana e una parrocchiale neoclassica con una pregevole pala del ‘500. Nel vicino comune di Solighetto si trova la settecentesca villa Brandolini d’Adda, oggi sede del Consorzio di Tutela del Prosecco.
La Strada prosegue verso quella che viene definita ‘conca d’oro’ per la sua straordinaria vocazione vinicola. A cui si aggiungono le bellezze storico architettoniche che si incontrano lungo il percorso, fra cui la più nota è sicuramente l’abbazia cistercense di Follina.

La Strada attraversa, quindi, le colline di Guia ed entra nella ristretta zona di produzione del ricercatissimo Prosecco Superiore di Cartizze. Infine, ecco Valdobbiadene, ultima tappa del percorso. Qui ha sede la maestosa Villa dei Cedri, dove ogni anno si tiene la Mostra Nazionale dello Spumante, importante vetrina della migliore spumantistica italiana.

Vini DOC: Conegliano Valdobbiadene Prosecco e Superiore di Cartizze; Colli di Conegliano Bianco, Rosso, Torchiato di Fregona, Refrontolo Passito.

Pubblicato in Itinerari e Itinerari Enogastronomici

Aggiungi una Recensione

Vota questa attività facendo clic sulle stelle qui sotto:

Articoli correlati