Strada del Vino Valpolicella

La ‘valle delle molte cantine’, stando a un’interpretazione etimologica del nome Valpolicella, si estende dai Monti Lessini fin quasi a Soave. Nei suoli calcarei la vigna trova l’ambiente ideale e si esprime in modo inconfondibile con rossi di straordinaria qualità. Basti citare il dolce Recioto, vinificato da uve passite, e il maestoso Amarone, vino asciutto e da meditazione.
La Strada del Vino Valpolicella ha come punti di riferimento i cinque centri della zona classica della DOC, ma prevede numerose deviazioni verso borghi medievali, ville e vigne che spaziano dalla pianura alla collina terrazzata.
Sant’Ambrogio di Valpolicella vanta tra i più felici vigneti del territorio, ma è anche conosciuto come centro marmifero. Nella piccola frazione collinare di Garganego sorge villa Sarego-Alighieri, suggestivo complesso di edifici di varie epoche costruito e retto ancora oggi dai discendenti del sommo poeta.
San Pietro in Cariano è un centro di antica origine, fiorente sotto la dinastia degli Scaligeri, che divenne sede del vicariato veneziano. Molte le dimore patrizie che sorgono sul territorio tra cui spicca villa Santa Sofia, purtroppo incompiuta e realizzata su disegno di Andrea Palladio.
Belle anche le dimore che si incontrano tra i vigneti del piccolo centro di Fumane. Tra queste villa Della Torre, progettato secondo lo schema della casa romana antica (attribuita al Sanmicheli o Giulio Romano). Merita una visita l’affascinante villaggio di pietra di Molina e il vicino parco delle Cascate, uno dei luoghi più suggestivi della Valpolicella
Ancora splendide architetture rinascimentali a Marano di Valpolicella e a Negrar. Quest’ultimo è un vasto comune tra collina e montagna che riunisce numerosi centri abitati dell’omonima valle. Tra le dimore storiche spicca villa Bertoldi, detta il Palazzo, considerata uno dei più scenografici esempi di costruzione a portico e loggia di tutta la provincia. Poi villa Rizzardi a Poiega e villa Quintarelli a Torbe. La bellezza dei Lessini si coglie visitando la contrada di Prun, nella parte alta della valle, con le sue antiche case di pietra che hanno segnato la storia.
DOC Valpolicella: Valpolicella (classico, superiore, classico superiore); Valpolicella Valpantena (superiore); Recioto della Valpolicella (classico, spumante); Recioto della Valpolicella Valpantena (Spumante Valpantena); Amarone della Valpolicella (classico, riserva, classico riserva); Amarone della Valpolicella Valpantena (Riserva)

Visitato 405 volte, 1 Visite oggi

Pubblicato in Itinerari e Itinerari Enogastronomici

Articoli correlati