Hai selezionato una categoria che non ha nessun risultato per la provincia attuale.

LA PROVINCIA

La provincia di Belluno

La “piccola Venezia di montagna” (m 383,ab. 35.000 ca.), o la “città splendente” come la battezzarono i celti, sorge su una terrazza rocciosa alla confluenza del torrente Ardo nel Piave. Il legno delle Dolomiti agordine, che fanno da corona al profilo dell’abitato, è un elemento chiave nella storia del luogo: bellunesi erano gli zattieri che fluitavano i tronchi di abete sino alle Zattere di Venezia; bellunese fu l’intagliatore Andrea Brustolon, attivo fra ‘600 e ‘700; e forse i pittori bellunesi Marco e Sebastiano Ricci portarono qualcosa dei colori del bosco e delle sue ombre nella pittura veneziana dei primi del ‘700. Per una gita nei dintorni di Belluno, si può scegliere tra una discesa sulle bianche distese del Nevegàl oppure una passeggiata a piedi o a cavallo [Continua…]

IL CAPOLUOGO

Siracusa: la Città di Archimede

Siracusa: la Città di Archimede

Bellissima località turistica sul mare collegata all’isoletta di Ortigia, Siracusa è uno dei centri archelogici più importanti della Sicilia. Capoluogo di Provincia con i suoi 128.000 abitanti, è situata sulla costa orientale dell’Isola, bagnata dal mar Ionio. Tra i personaggi illustri nati a Siracusa, non si può non ricordare Archimede, celebre matematico del III sec. a.C., scopritore del famoso principio di fisica. Si dice che al momento della scoperta, mentre faceva il bagno, uscì di casa raggiante, ed ancora nudo correva per strada urlando “Eureka, Eureka!” – ho trovato, ho [Continua..]

LE LOCALITA’

Orvieto ed il suo Comprensorio

Orvieto ed il suo Comprensorio

Orvieto è sicuramente tra le città umbre più belle e famose, molte infatti sono le attrattive. Innanzitutto la sua particolare posizione sopraelevata rispetto al territorio circostante. La città giace su una sorta di rupe di tufo di origine vulcanica, che la fa sembrare inaccessibile, quasi come un’isola che emerge da un mare di vegetazione. Notevole il patrimonio artistico, in cui spicca lo splendido Duomo, capolavoro di arte gotica. Numerose le chiese ed i palazzi da ammirare. Da non perdere la visita del Pozzo di S. Patrizio, una costruzione molto originale risalente al XV secolo. Profondo più di sessanta metri, serviva all’approvviggionamento idrico in caso di assedio della città. Circondato da una scalinata a spirale illuminata da finestroni, era percorribile da [Continua…]
Sciacca: Terme e Carnevale

Sciacca: Terme e Carnevale

Situata sulla costa meridionale siciliana di fronte l’Africa, Sciacca è famosa soprattutto per le belle spiaggie, per la lavorazione della ceramica e per il pesce azzurro del mediterraneo. Centro balneare di circa 41.000 abitanti, è infatti dotata di un grande porto peschereccio molto rinomato. Il pesce azzurro viene inoltre lavorato in loco, grazie alla sviluppata industria ittico-conserviera. Sciacca è soprattutto “la città delle terme“, famosa sin dall’antichità per la cura delle malattie respiratorie e reumatiche. Gli antichi greci ed i romani la chiamavano Thermae Selinuntine, e poi sotto Diocleziano Aquae Labodes. Fondata dalla vicina colonia greca Selinunte nel VI-V secolo a.C., la città fu poi totalmente distrutta da Cartagine nel 409 a.C. Sbarcati in [Continua…]

Montegrotto Terme

La cura contro lo stress è fatta di ingredienti semplici e a Montegrotto Terme ci sono tutti: acqua benefica che sgorga da centinaia di sorgenti, moderni e attrezzati centri termali dove si eseguono trattamenti terapeutici ed estetici. E ancora palestre all’ultima moda, campi da tennis, golf, equitazione e cicloturismo. Già i romani apprezzavano le proprietà terapeutiche di queste acque caldissime, e oggi Montegrotto Terme resta uno dei centri più frequentati per una vacanza all’insegna del completo relax. Al pari di Abano Terme, anche qui l’acqua che esce dalle sorgenti è caldissima, circa 87° C. Tutti gli alberghi dispongono di un centro termale, in tal modo l’ospite esce dalla propria stanza in accappatoio e raggiunge comodamente i reparti dove si eseguono [Continua…]

Portogruaro

Una cittadina dove si respira “un’aria veneta, se non proprio del tutto veneziana”. Indissolubilmente legata all’acqua del fiume Lemene e alle pietre che intessono preziose architetture Una città dalle due anime: quella terrestre che si scorge passeggiando per le sue vie, catturati dal fascino dell’impianto medievale, delle preziose architetture del centro storico, dei portici che sfilano paralleli. L’altra anima è fluviale, legata al Lemene, il corso d’acqua che scorre in mezzo a Portogruaro e che ha favorito commerci con le città dell’Adriatico, prima fra tutte Venezia. Fiume che è stato il cuore della città fin dalla fondazione, nel 1140, quando il vescovo di Concordia concesse ad alcuni mercanti un terreno lungo le sue rive e lì vi [Continua…]
Arquà Petrarca

Arquà Petrarca

Il nome è sufficiente per richiamare alla mente uno dei sommi poeti della lingua italiana che qui trascorse gli ultimi anni della sua vita. Una cittadina tranquilla immersa in un accogliente quanto rilassante paesaggio Forse è stata la stessa atmosfera di sereno romanticismo che si respira ancor oggi a far innamorare il Petrarca di questa cittadina medievale. Ancora ben conservata, nel suo centro storico si ergono palazzi e ville eleganti, mentre tutto intorno si respira la quiete sentimentale dei Colli Euganei. Era il 1370 quando il Petrarca giunse in questo piccolo paese, e rimase talmente stregato dalla bellezza straordinaria di questo ambiente che decise di prendervi dimora in una casa immersa nel verde, che la tradizione vuole gli sia stata donata da Francesco da Carrara, signore [Continua…]