Hai selezionato una categoria che non ha nessun risultato per la provincia attuale.

LA PROVINCIA

Lo Zoldano e l’Agordino

Nel comparto dolomitico occidentale della montagna veneta, coronato da imponenti gruppi montuosi, la presenza avvolgente della natura, il tessuto abitativo rurale e le tracce dell’attività mineraria del passato, che ha inciso profondamente il paesaggio, meritano un’attenta esplorazione. Prima di salire, su in quota, fino alle vette della Civetta e della Marmolada, grandiose scenografie di un turismo ormai consolidato. La pallida dolomia, all’alba e ancor più al tramonto, si tinge di rosa, rosso, violetto, luminosa nel cielo crepuscolare: è l’enrosadira, straordinario spettacolo naturale. Per il paesaggio affascinante e vario, le vallate serene, i prati ondulati, i piccoli laghi che specchiano cime e abeti, le Dolomiti hanno celebrità universale e sono la landa più [Continua…]

IL CAPOLUOGO

Da Vedere nella città di Cagliari

CAGLIARI – QUARTIERE CASTELLO – Bastione di Saint Remy. Situato in cima ad una grandiosa scalinata sopra piazza Costituzione, è un belvedere ricavato tra fine ‘800 e inizi ‘900 sulle fortificazioni spagnole della Zecca e dello Sperone. Torre dell’elefante. Situata in via Università, fu costruita nel nel 1307 e fa parte dei progetti di fortificazione iniziati dai Pisani nel 1217. Cattedrale. Situata in piazza Carlo Alberto, è dedicata a Santa Maria. Risalente al XIII sec. in stile romanico pisano, fu modificata nel ‘700 in stile barocco. Anfiteatro romano. Passeggiando lungo il viale Fra Ignazio da Laconi, si arriva all’anfiteatro del II sec. d.C., situato accanto il bellissimo Orto Botanico. Di dimensioni grandiose, poteva contenere fino a [Continua..]

LE LOCALITA’

Sacile e la Pedemontana

Sacile e la Pedemontana

Il centro cittadino attraversato dal fiume Livenza Autore: Massimo Crivellari (POR FESR 2007-2013) “Giardino della Serenissima” così viene definita per le sue atmosfere veneziane, Sacile è una piacevole cittadina dove le architetture ricordano il dominio secolare della vicina città lagunare, facilmente raggiungibile in un’ora di treno. Camminando per il suo centro storico si è attorniati da eleganti palazzi, spesso nello stile della repubblica marinara, che si specchiano nelle azzurre acque del fiume. La storia, la cultura e persino il nome di questa cittadina sono legati infatti ad un fiume: il Livenza che attraversa Sacile e ne da forma, creando un’isola nel suo centro. Un tempo, nemmeno lontano, era “strada” che univa il Friuli a Venezia. Sacile [Continua…]

Levanzo: la Bella Solitaria

La più piccola delle isole Egadi è Levanzo, caratterizzata dalla totale assenza di auto e rumori di città: un vero paradiso lontano dalla frenesia. L’aspetto del paese è davvero suggestivo con le abitazioni che si “aggrappano” alla montagna, facendola sembrare un presepe vivente. Il paesino si trova a Cala Dogana, dove vi sono il molo per l’attracco dei traghetti e degli aliscafi ed il porticciolo dei pescatori. Praticamente vi è un’unica strada principale, che attraversa tutto il paese, con una serie di vicoli in salita. Nonostante la vicinanza alla costa siciliana, solo venti minuti di navigazione, è l’isola meno invasa dal turismo dell’arcipelago, e quindi la più incontaminata. Sembra addirittura che i suoi abitanti, fino ai primi anni [Continua…]
Giardini Naxos: Antichità e Tanto Divertimento

Giardini Naxos: Antichità e Tanto Divertimento

A sud di Taormina e confinante con essa si trova la bella Giardini Naxos, centro turistico molto rinomato. Fino a non molti anni fa si chiamava solo Giardini, venne aggiunto il nome Naxos quando furono scoperte le rovine della più antica colonia greca in Sicilia, per l’appunto Naxos. Questa, risalente al 735 a.C., fu distrutta completamente dal tiranno di Siracusa Dionisio nel 403a.C. Oltre alle belle spiaggie ed allo splendido mare limpido, si consiglia una visita all’ampia zona archeologica e al relativo antiquarium a Capo Schisò, dove è possibile ammirare le vestigia dell’antica [Continua…]
Alicudi: tranquillità e natura incontaminata

Alicudi: tranquillità e natura incontaminata

Alicudi, situata all’estremità occidentale dell’Arcipelago, è tra le più piccole isole eoliane. Il paese conta solo poco più di un centinaio di residenti, ma molto meno gli abitanti effettivi. L’unica strada pianeggiante è quella che costeggia il mare e che arriva al pontile di sbarco. Tutte le case sono arrocate sulla costa in pendenza. I nuclei abitati sono Porto e le frazioni di S.Bartolo e Tona collegate da stradine molto ripide. Ad Alicudi non ci sono i rumori delle auto e delle moto. Regna una tale tranquillità e pace, da essere l’ideale per una vacanza in beata solitudine a contatto con una natura selvaggia ed incontaminata. L’unica spiaggia raggiungibile a piedi è la spiaggietta di Alicudi Porto, per il resto ci si arriva in barca. Molto [Continua…]
La Thuile ed il Piccolo San Bernardo – Petit-Saint-Bernard

La Thuile ed il Piccolo San Bernardo – Petit-Saint-Bernard

La parte occidentale della Valle D’aosta, formata dai comprensori del Monte Bianco e de La-Thuile, prende il nome di Valdigne. Essa comprende l’alta valle della Dora Baltea, la valle di La-Thuile e le valli Veny e Ferret situate ai piedi del Monte Bianco. Percorrendo la valle di La Thuile lunga appena una ventina di chilometri si giunge in Francia, attraverso il colle del Piccolo San Bernardo. Viaggiando per la SS-26, che costeggia il torrente tra i boschi di conifere, si incontrano le frazioni di Elevaz e La Balme, prima di arrivare a La Thuile. Il paese è situato su di una vasta conca in cui la Dora di Verney riceve le acque del torrente Rutor. Del passato di centro estrattivo dai giacimenti di carbone non è rimasto quasi nulla. Oggi la Thuile è infatti un rinomato centro [Continua…]