Hai selezionato una categoria che non ha nessun risultato per la provincia attuale.

LA PROVINCIA

Lo Zoldano e l’Agordino

Nel comparto dolomitico occidentale della montagna veneta, coronato da imponenti gruppi montuosi, la presenza avvolgente della natura, il tessuto abitativo rurale e le tracce dell’attività mineraria del passato, che ha inciso profondamente il paesaggio, meritano un’attenta esplorazione. Prima di salire, su in quota, fino alle vette della Civetta e della Marmolada, grandiose scenografie di un turismo ormai consolidato. La pallida dolomia, all’alba e ancor più al tramonto, si tinge di rosa, rosso, violetto, luminosa nel cielo crepuscolare: è l’enrosadira, straordinario spettacolo naturale. Per il paesaggio affascinante e vario, le vallate serene, i prati ondulati, i piccoli laghi che specchiano cime e abeti, le Dolomiti hanno celebrità universale e sono la landa più [Continua…]

IL CAPOLUOGO

Rovigo

L’antica Rhodigium, oggi Rovigo, nasce come feudo vescovile e la sua struttura urbana testimonia la sua antica storia altomedievale. I palazzi civili e religiosi che si incontrano nel centro cittadino recano impresso il marchio della Repubblica Serenissima che qui dominò dal XV al XVIII secolo. Tra gli edifici civili si segnalano il bel Palazzo Roncale, risalente al 1500, e il Palazzo dell’Accademia dei Concordi al cui interno si trovano due importanti Pinacoteche. Uno dei più bei palazzi di Rovigo è sicuramente Palazzo Vanezze. Costruito nel 1715 dall’architetto polesano Agostino Ghiotti, presenta motivi ornamentali tipici del barocco. Della Rovigo medievale sono sopravvissute solo le rovine delle mura del Castello (datate intorno al X secolo) e due torri: la Torre [Continua..]

LE LOCALITA’

Segesta

Segesta

Segesta è un’importante e suggestiva zona archeologica, situata sul monte Barbaro nel territorio di Calatafimi, nell’entroterra trapanese. Recenti scavi, hanno permesso di ricostruire la storia e l’evoluzione delle varie forme della città, dal primo insediamento preistorico, alla città Elima, all’abitato fortemente ellenizzato di età classica, a quello ellenistico-romano, fino alle rioccupazioni medievali. Segesta, assieme ad Erice fu uno dei principali insediamenti degli Elimi, antichissimo popolo di cultura e tradizione peninsulare, che secondo la tradizione proveniva da Troia. Successivamente subì l’influenza dei Greci, e raggiunse una tale importanza tanto da essere capace di coinvolgere persino Atene e Cartagine nella sua secolare ostilità con la [Continua…]

Maniago

Il territorio su cui sorge Maniago è caratterizzato da un ambiente naturale ricco e differenziato, comprendente aspetti tipici della montagna e della pianura, delimitato dai corsi del Cellina e del Colvera, dal monte Jouf e dall’estesa area dei Magredi. La posizione strategica di Maniago, in corrispondenza della direttiva pedemontana del Friuli Occidentale ha sempre consentito alla cittadina di svolgere un ruolo di assoluta importanza nel contesto viario che conduceva dalla pianura ai passi montani, attraverso le valli del Cellina, del Colvera e del Meduna. La bella piazza Italia, una delle più estese di tutto il Friuli, costituisce da sempre il cuore di Maniago. Un tempo chiamata piazza Maggiore, ha il suo centro nella monumentale fontana , punto di riferimento dal quale si accede [Continua…]

Altopiano di Asiago

Un vasto comprensorio le cui cime variano dai 1000 ai quasi 2000 metri, oltre 500 chilometri di piste per lo sci nordico, neve programmata, impianti all’avanguardia, una natura straordinaria. Sono gli ingredienti che rendono indimenticabile una vacanza invernale sull’Altopiano di Asiago, ormai definito come la “Finlandia italiana“. Forse per via del carattere nordico che assume il paesaggio ammantato di candida e soffice neve, dove è ancora possibile scorgere le tracce lasciate da lepri, caprioli e volpi, che qui sono di casa. Non stupitevi se in questi boschi, dove il silenzio è irreale, incontrerete magiche creature. Come Siben, lo gnomo mascotte dell’Altopiano, e altre figure incantate come folletti e fate che potrebbero spuntare improvvisamente dai [Continua…]
Lampedusa, l’isola africana

Lampedusa, l’isola africana

Situata nel mezzo del Mediterraneo, la splendida Lampedusa si trova a circa 220 km a sud della costa siciliana ed a soli 150 km circa da quella africana. Grazie all’aereoporto, che la “avvicina” all’Italia, può essere comunque raggiunta facilmente. E’ un vero e proprio paradiso, che ricorda il tipico territorio dell’Africa del nord. Formata da rocce calcaree, la costa è caratterizzata da suggestive insenature, che nascondono incantevoli spiagge di sabbia fine e chiara. Nel mare cristallino ed incontaminato, vivono ancora le spugne naturali. Nel 1996 è stata istituita una Riserva Naturale, estesa circa 320 ettari lungo la costa meridionale, finalizzata alla conservazione di specie animali e vegetali a rischio di estinzione. Nella riserva ricade la [Continua…]
Aosta ed il comprensorio

Aosta ed il comprensorio

Piazza Chanoux - Aosta Autore: Marco Broglio Città monumentale ed artistica, ricca di storia e di fascino, Aosta è il capoluogo della regione con circa 35.000 abitanti. Praticamente circondata da ogni parte da grandi montagne, è una tappa obbligata e gradita a chi soggiorna nelle località sciistiche d’alta Valle. Nonostante il territorio sia stato abitato sin dalla preistoria, la città fu fondata solo nel 25a.C. dai Romani col nome di Augusta Praetoria. Delle origini romane rimangono testimonianze ben evidenti, come l’Arco di Augusto all’entrata orientale della città ed il Teatro Romano. Molto caratteristico il centro storico, antico castrum, ben protetto dalle mura di cinta. Dalla tipica forma rettangolare, presenta le vie disposte a scacchiera. La struttura [Continua…]